Futuro dei conservatori: chi ha torto, chi ha ragione?

Perché i conservatori sono capo legittimo dei musei.

Questo è il titolo del punto di vista difeso da Eric Blanchergorge, nell'articolo Hélène Girard nel Gazette di Commons.

E fare questo in risposta all'articolo che presenta la pubblicazione "i curatori del Museo. Punti di forza e di debolezza di una professione "(La Documentation française), che analizza una forma di indebolimento del corpo dei curatori del patrimonio.

Qui è l'inizio dell'articolo.

Presidente dell'associazione generale dei curatori delle collezioni pubbliche di Francia (AGCCPF), Eric Blanchegorge crede ogni interrogatorio della legittimità dei suoi coetanei presso la direzione dell'apparecchiatura museografico.

Esso spiega perché e confuta in passando la tesi di due accademici, Jean-Michel Tobelem e Frédéric Poulard, che credono la professione fronte "destabilizzazione senza precedenti.

I musei di conservatoriPresidente dell'associazione dei conservatori Condividi così non l'osservazione espressa da diversi autori di questa pubblicazione, che è ancora nutrito, informati e motivati.

Ciò solleva alcune domande:

  • Suo punto di vista considero è convincente?
  • Questo è un modo per nascondere una realtà, mentre a contrasto, ma che non sempre incoraggia ottimismo?
  • Questo è il modo migliore per affrontare le attuali turbolenze e di anticipare le prossime forti trasformazioni nel mondo dei musei e del patrimonio?

Un dibattito su questo tema sembrerebbe benvenuto.

Leave a Reply