Buone pratiche per la gestione del patrimonio culturale

La tavola rotonda sulle buone pratiche di gestione del patrimonio cultura argomento si terrà giovedì 11 febbraio 2016, 17h alle 20h30, il Consolato generale d'Italia (17, consigliere Collignon – 75016 Paris Street).

Ecco la presentazione di questo giorno dagli organizzatori.

Grandi protagonisti del mondo della lingua italiana e francese patrimonio culturale si incontrano per Exchange e condividere le buone pratiche relative alla gestione del patrimonio culturale.

La gestione del patrimonio culturale è un'azione complessa, tra cui attività finalizzate alla conservazione, conoscenza e la valorizzazione dei beni culturali.

Negli ultimi anni, il settore privato ha visto aumentare il suo ruolo e la sua importanza nella gestione del patrimonio, mentre l'integrazione e collaborando attivamente con il settore pubblico.

Questa interazione, più buona gestione pratiche possono essere evidenziate.

In questo contesto, le organizzazioni internazionali play, anche un ruolo molto importante, fornendo un quadro di norme, convenzioni e forme di partenariato finalizzato allo sviluppo della cultura.

Infine, l'arrivo nella zona di grandi gruppi di zona digitale e computer è un segno di una rivoluzione in sospeso.

Ciò comporta nuove sfide, nonché notevoli opportunità per giocatori storici nella gestione del patrimonio culturale.

L'organizzazione di una riunione di confronto — le modalità e la forma di una tavola rotonda – consentirà una riflessione approfondita sui temi sopra.

L'obiettivo principale degli organizzatori è quello di mettere in evidenza i legami tra soggetti eterogenei, al fine di promuovere lo scambio di informazioni e di promuovere la nascita di qualsiasi collaborazione o progetti congiunti.

logo_fai.jpg (jpg - 17 KB)

Programma

  • 16 h 45 – casa pubblica
  • 17:00 – indirizzi di benvenuto
  • Andrea Cavallari (console generale d'Italia a Parigi)
  • Vincenza Lomonaco (ambasciatore della rappresentanza permanente d'Italia presso l'UNESCO)
  • Marina Valensise (direttore dell'Istituto Italiano di cultura a Parigi)
  • 17h10 – introduzione
  • Tiziana Zalla (reef di sedia)
  • Michele Canonica (Società Dante Alighieri – Presidente della Commissione di Parigi)
  • Romano Ferrari (Presidente ISP Francia)
  • 17h15 – generale e il quadro istituzionale
  • Livio Garuccio (UNESCO)
  • 17:25 – gli attori della valorizzazione del patrimonio
  • Patrice Simonnet (ISP fundraising Director)
  • Firenze Durieux (delegato regionale île-de-France, RAMPART)
  • Patrizia Parigi (Presidente Confcultura)
  • Bruno Monnier (CEO Culturespaces)
  • Maddalena Pelù (Direttore Assistente Galleria continuato)
  • Gianpietro Romano (Comando Carabinieri – corpo speciale per la protezione del patrimonio, esperto distaccato alla rappresentanza permanente d'Italia presso l'UNESCO)
  • 18:25 – nuove strategie per lo sviluppo e l'innovazione
  • Luisella Mazza (testa paese operazioni Google Cultural Institute)
  • Laurent Queige (delegato generale benvenuto City Lab)
  • 18:45 – tavola rotonda
  • Introduzione e animazione del dibattito: Jean-Michel Tobelem (professore associato presso l'Università Paris 1 Panthéon Sorbonne / opzione cultura)
  • 19:30 – conclusione dei lavori

Attenzione: numero di posti limitati; prenotazione obbligatoria.

Contatto e prenotazioni: Borna Scognamiglio / borna.scognamiglio@faifrance.fr

Registrazione online: Weezevent (link)

Leave a Reply